Escursione
EV01
Monte Conge e Croce di Saint Gilles (mt. 723)
Valle di
Ayas

Arrivo alla Croce di Saint Gilles sulla cima del M. Conge (20 agosto 2013)

Arrivo alla Croce di Saint Gilles sulla cima del M. Conge (20 agosto 2013)




Ultimo aggiornamento della pagina: 15-01-2017

Partenza: Verres capoluogo (mt. 393)
Difficoltà: E
Periodo consigliato: aprile/ottobre (non consigliato in giornate troppo afose per la bassa quota)
Dislivello: mt. 330
Segnavia: 2-VA (sul terreno segnali assenti tranne un segnale su palina a estate 2013 e un ometto con croce)
Tempi percorrenza: salita 0.50, discesa 0.35
Acqua: portarsela (alla partenza non vi sono fontane a meno di cercarle per le vie di Verres e non ve ne sono nell'area dell'Arboretum, né durante tutto il percorso)
Note: prima parte dell'escursione si svolge nell'Aboretum Borna de Lou, scorci panoramici su Verres e sull'omonimo castello, la vetta è un belvedere sulla bassa Valle d'Ayas e sulla valle centrale zona Verres e Issogne.
Precauzioni particolari: nessuna, attenzione comunque a presenza di foglie secche o pigne sul sentiero nel periodo autunnale, sentiero ripido
Equipaggiamento particolare: nessuno, sono in ogni caso consigliate scarpe da trekking, per la ripidezza del percorso i bastoncini da trekking possono aiutare
Tracciato GPS:  Tracciato n° 94. In corsivo nel testo i riferimenti ai waypoint del tracciato GPS.
Immagine tracciato GPS: Tracciato 94
Mappa Open Street Map: OSM Mapnik


PREMESSA

Escursione breve e facile, di bassa montagna, ma comunque un po' impegnativa per la ripidezza del percorso, può essere un buon allenamento a inizio stagione. La Croce di Saint Gilles, dedicata al patrono di Verres, è un grande traliccio metallico, spesso illuminato la sera (pannelli solari in prossimità della croce stessa), che si trova sul M. Conge (il M. Saint Gilles é più a nord ed ha una elevazione maggiore). L'inizio dell'itinerario si sviluppa sui sentierini dell'Arboretum "Borna de Lou", piccolo parco naturale sul fianco del monte in cui si trovano diversi tipi di alberi ed essenze arboree della zona catalogate con segnali appositi, e sentierini costituenti un percorso didattico, con alcuni ponticelli su piccoli ruscelli e panche in legno (totale assenza di fontane). I due ingressi all'Arboretum avvengono direttamente dal bordo della strada della Valle d'Ayas e sono poco evidenti (2013), presenti alcune targhe e mappa della zona all'ingresso sud (il sentierino dell'ingresso nord non è segnalato ma è riconoscibile perché fiancheggiato da una staccionata), perdipiù non essendo presenti percorsi pedonali specifici lungo la strada l'accesso occorre salire sul ciglio della stessa prestando attenzione al notevole traffico. E' presente un sentiero che salendo dalla Collegiata di Saint Gilles (la cui visita può completare l'escursione) si collega all'ingresso nord (più a monte) dell'Arboretum. La strada della Valle d'Ayas è però in fase si ampliamento in questa zona nell'estate 2013 per cui è auspicabile venga realizzato un percorso pedonale laterale che colleghi gli accessi con le vie del paese. Dalla croce si hanno belle visuali su Verres, Issogne e, soprattutto durante la salita, sul Castello di Verres e sulla bassa Valle d'Ayas.

ITINERARIO  (Sent. 3-VA, vedi tracciato GPS n° 94 )

Si parte dagli accessi dell'Arboretum posti sul margine della strada regionale della Valle d'Ayas, più comodamente da quello sud (a valle) poiché il parcheggio più vicino è quello (in parte gratuito e in parte a pagamento) della Piazza Martiri della Libertà, a fianco la strada e dinanzi al municipio, ben visibile arrivando da fuori città. Dal parcheggio si risale lungo il bordo della strada della Valle d'Ayas, in assenza di marciapiedi nel 2013, sino ad un attraversamento pedonale dopo il primo tornante, oltre il quale un cartello ormai seminascosto dalla vegetazione individua l'accesso sud all'Arboretum (strada, ore 0.05 da piazza Martiri della Libertà). Da qua si entra nell'area parco salendo un sentiero ripido con alcuni gradoni in mezzo alle varie essenze arboree ed alberi con i cartelli esplicativi. Il percorso è ripido, come gran parte dell'itinerario e, qua, un po' disturbato dalla presenza di pali elettrici e tralicci vari, è già possibile fra gli alberi intravedere il castello di Verres.

Si fiancheggia subito un vasto prato pianeggiante, la cui zona più a nord è visibile dalla strada regionale, dopo il quale si intravede un fabbricato dell'acquedotto ed un primo bivio (bivio1). Svoltando a destra ci si collega al percorso che arriva dall'accesso nord (bivio5) e si passa un ponticello in corrispondenza di una cascatella (ponte4), poi ci si collega al percorso lato sinistro dal bivio4 e dal bivio2. Svoltando invece a sinistra si supera un ponticello in una zona pianeggiante con tavoli (ponte1, ore 0.10 dall'accesso sud, ore 0.15 dal parcheggio) e poi si riprende a salire sempre con gradonate in pietra o in terra trattenute da tronchetti, sino ad un bivio dove ci si congiunge con l'altro sentiero già menzionato che sale da destra (bivio2).

Proseguiamo sempre a salire incontrando un secondo ponticello (ponte2, ore 0.05 dal ponte1, ore 0.20 totali) oltre il quale si ha sulla destra un primo affaccio sull'abitato di Verres e sul castello. Poco sopra un terzo ponte (ponte3, ore 0.05 dal ponte2, ore 0.25 totali) segna in pratica il limite superiore dell'Arboretum, confine che non viene individuato in nessun modo. Poco sopra il percorso diviene (nel 2013) una sottile striscia di terra fra alte erbe e fiancheggia una canaletta irrigua per un lungo tratto pianeggiante (iniziopian - finepiano, ore 0.05 dal ponte3, 0.30 totali) che ci porta decisamente verso nord. Al termine del tratto pianeggiante, si riprende a salire in modo decisamente ripido, con gradonate di pietra, poi con una alternanza di tratti quasi piani a tratti ripidi, sempre nel bosco con alcuni affacci sulla valle anche verso Challand sino ad un tornante dove è posto un ometto costituito da una pietra verticale con inciso un disegno della croce (ometto, ore 0.05 dal tratto piano, ore 0.35 totali).

Con altri tratti più o meno ripidi si prosegue la salita prima in direzione sud e poi nord sino ad arrivare finalmente in cresta dove un segnale su palina individua finalmente il numero del sentiero ed il bivio per Meconge/Champeille (bivio3, ore 0.10 dall'ometto, ore 0.40 totali). Verso destra (affacci panoramici) si prosegue per Champeille ed il Mont Saint Gilles. Svoltando a sinistra si salgono alcune roccette protette da un parapetto in legno e si arriva alla sommità del Monte Conge ed alla Croce di Saint Gilles (Cr S Gille, ore 0.05 dal bivio3, ore 0.50 dalla partenza), dalla quale si ha una bella veduta sulla valle.

RIENTRO

Stessa via in circa ore 0.35, eventualmente scegliendo altri sentieri nell'area dell'Arboretum ai bivi incontrati salendo, ma anche tornando sulla strada statale dall'accesso nord (attenzione al traffico, possibilità di scendere alla Collegiata di Saint Gilles). In alternativa ci si può collegare a Meconge e Champeille (sent. n° 2) in circa 30-40 minuti (difficoltà E). E' possibile scendere a Verres anche dal sent. 2 indicato "per Baraccon" che si stacca dal sentiero che collega la croce a Meconge, a circa 10 minuti dalla croce, percorso abbastanza disagevole che richiede un po' di cautela (difficoltà E+) in circa 45 minuti (illustrato in questa pagina). Tale sentiero fuoriesce sulla strada statale all'uscita di Verres verso Torille, zona centri commerciali, poco prima di Quassù.

N.B.:questo sito non utilizza cookies in nessun modo, per maggiori informazioni vedere la pagina Informativa cookies

*

Attenzione: questa pagina fa parte del sito www.msmountain.it. Se stai leggendo questa pagina, o parte del suo contenuto, in un altro sito, o se trovi la stessa pagina priva di questa dicitura, si tratta di una riproduzione non autorizzata il cui contenuto può anche differire dalla pagina originale. Eventualmente puoi segnalare la pagina sospetta al webmaster - (c) 2015 - www.msmountain.it - Tutti i diritti riservati, nessun contenuto di questa pagina può essere riprodotto senza autorizzazione. Per informazioni sul copyright vedi Nota del webmaster.

Galleria fotografica dell'escursione
Escursioni Gallerie fotografiche Rifugi e bivacchi Mappe schematiche

*

Avic Images Ayas Voyages Around my world Appunti e varie
Home Page