Escursione
EC06
Da Orbeillaz (mt. 1121)
ad Arcesaz (mt. 1134)
lungo il Ru d'Arlaz
= varianti lungo il Ru Herbal =
Valle di
Ayas

Challand Saint Anselme dal Ru d'Arlaz - 05 aprile 2009

Challand Saint Anselme dal Ru d'Arlaz - 05 aprile 2009



Ultimo aggiornamento della pagina: 19-08-2014 con il paragrafo sul sent. 28 (varianti al percorso principale)

Partenza: Challand Saint Anselme, fraz. Orbeillaz (mt. 1121)
Difficoltà: T
Periodo consigliato: aprile/ottobre
Dislivello: 28 mt in salita, 7 mt in discesa, complessivo 21 mt. in salita da Orbeillaz ad Arcesaz
Segnavia: per la strada del Ru Arlaz n° 30 (segnale n°30 ad Orbeillaz), qualche bollo rosso su sassi verso Arcesaz, freccia in legno ad Orbeillaz, cartelli del "percorso vita" (percorso della salute). Per le varianti: n° 19 da Pesan al Ru d'Arlaz (prosegue per il Colle Tzecore), n° 2 da Quincod al Ru Herbal/Ru Arlaz (prosegue per Bechaz/Arbaz), n° 17 da Arcesaz al Ru Arlaz (prosegue per Bechaz), n° 28 la poderale e poi sentiero lungo il Ru Herbal sino all'incrocio con la pod. 17 proveniente da La Torretta.
Tempi percorrenza: ore 1.25 per l'itinerario principale
Acqua: partenza (fontana incrocio Orbeillaz-strada per Colle Tzecore, altre fontane in frazione), Arcesaz  (fontane in frazione)
Note: passeggiata pressochè pianeggiante, panoramica verso le Dame di Challand, fattibile anche in mountain bike. Presente un "percorso vita".
Precauzioni particolari: prestare attenzione al traffico di mountain bike nella stagione estiva
Equipaggiamento particolare: nessuno, bastoncini da nordic walking se si adotta questa tecnica (percorso molto indicato).
Tracciato GPS: tracciati 31-32. In corsivo nel testo i riferimenti ai waypoint del tracciato GPS.
Immagine tracciato GPS: clicca qui (solo percorso Orbeillaz-Arcesaz) clicca qui (dettaglio percorso con varianti)
Mappa Open Street Map: OSM Mapnik

N.B. le quote di Orbeillaz ed Arcesaz sono rilevate con GPS, possono differire leggermente dalle quote riportate su carte. Le diramazioni dalla strada principale non menzionate sono vie di accesso ai prati. I tempi ed i dislivelli sopra riportati sono riferiti solo al percorso principale.



PREMESSA

IL Ru d'Arlaz ( o d'Arla) è un percorso di moderata pendenza che collega la zona del Laghetto artificiale di Brusson con il Colle d'Arlaz dal quale si scende nella valle centrale presso Montjovet. Il percorso, costituito da una strada sterrata (e dal tratto asfaltato che attraversa la fraz. Orbeillaz ove il Ru è tombinato) sostituisce, dall'inizio degli anni 80, il sentiero che affiancava il Ru d'Arlaz, canale artificiale ora in calcestruzzo, un tempo scavato in terra e roccia, che preleva le acque dal suddetto laghetto e le porta fino al Col d'Arlaz e dal quale si alimenta una rete di canaletti minori atti ad irrigare tutti i prati e pascoli della zona della destra orografica della Valle d'Ayas nei comuni di Brusson, Challand Saint Anselme e Challand Saint Victor. La passeggiata, di nessuna difficoltà e pertanto considerata di livello T (turistico) si sviluppa lungo la sterrata che dà accesso anche a diversi sentieri laterali che salgono le pendici boschive verso la Testa di Comagna ed il Colle Tzecore (soprattutto nella zona delle Miniere di Bechaz) o verso il M. Ros, con belle vedute verso valle e verso le montagna dell'altro versante ovvero M. Nery, Punta Champlong e Dame di Challand. Per la sua natura il percorso, che dal 2008 gode anche della pubblicità di un sito internet a lui dedicato ed è spesso indicato fra le passeggiate tipiche della zona (a scapito peraltro delle gia menzionate vette del versante sinistro della valle, zone trascurate spesso anche dagli appassionati, impervie e con sentieri maltracciati anche se ultimamente in parte oggetto di lavori di risistemazione), si presta sia a passeggiate a carattere "familiare" (con tanto di panchine per la sosta), sia ad allenamento di tipo più sportivo, in particolare nordic walking, mountan bike e jogging. Negli ultimi anni è stato inoltre realizzato un "percorso vita" con attrezzature e tabelloni esplicativi per esercizi ginnici che si snoda da Orbeillaz fino copo prima della deviazione per La Torretta/Maè, in comune di Challand S. A.

Il percorso totale da Brusson al Col d'Arlaz è di circa 11 km. In questa pagina viene proposto il tratto da Orbeillaz (fraz. di Challand S. A.) sino ad Arcesaz (fraz. di Brusson) per una lunghezza di circa 4 Km. Per il tratto da Orbeillaz al Col d'Arlaz vedere l'Escursione EC07.

ITINERARIO PRINCIPALE ORBEILLAZ-ARCESAZ (sent. 30, tracciato GPS n° 31)

La via del Ru d'Arlaz parte (in questa trattazione e per questa parte del percorso) dalla frazione Orbeillaz, in Comune di Challand Saint Anselme, all'ingresso del piccolo centro abitato, appena sopra la salita dalla quale si arriva da Pesan e dal Capoluogo. Un segnale giallo con il n° 30 ed un segnale in legno con indicato "percorso della salute" ci indicano una via che si inoltra sulla destra fra le case in direzione Brusson. Ben presto diviene una sterrata che segue il canale irriguo in calcestruzzo (nel tratto che attraversa la frazione, lo stesso è interrato sotto la via principale, sino a fuoriuscire dall'altro lato dell'abitato, ove ricompare la sterrata che porta al Colle d'Arlaz e dalla quale si stacca anche il sentiero per il Flambeau d'Arlaz). Qua ha anche inizio il "percorso vita" o "percorso della salute". Seguendo il percorso della starrata a circa 10 minuti dalla partenza incrociamo un sentiero che sale da Pesan (waypoint sent-pesan) il quale può essere un altro accesso alla via del Ru d'Arlaz. Questo sentiero lastricato in antica pietra sino al 2008 ed ora asfaltato (per l'accesso dei mezzi agricoli onde non dover salire sino Orbeillaz !) da Pesan all'incrocio, prosegue per il Colle Tzecore, collegandosi ad un sentiero in gran parte scomparso che saliva da Orbeillaz dando accesso alle varie proprietà agricole intersecando l'attuale strada asfaltata del Colle Tzecore in Loc. Bochej (baita di Bochej visibile dal basso dall'incrocio).

Si prosegue sempre in modo pressochè pianeggiante assecondando le curve di livello del terreno superando una chiusa ed un ruscello (torrente Vodaccaz) che scende dal canalone fiancheggiante le baite di Bochej, lungo il quale si snoda un altro sentiero che porta verso Arbaz (n° 19, ma il cartello dal 2008 è scomparso) a circa 5 minuti dall'incrocio precedente (waypoint bivio1). poco più avanti individuiamo una sterrata che scende sulla destra (bivio2, ore 0.25 da Orbeillaz) in corrispondenza di un fabbricato tozzo dell'acquedotto. Tale strada si collega alla strada parallela alla nostra che segue il parallelo canale irriguo detto "Ru Herbal", proveniente anch'esso da Brusson, che giunge sino alla frazione Pesan, per poi scndere per prati sino a Chlannad Saint Victor. E' un'altra via di accesso alla strada del Ru d'Arlaz, sfruttata spesso da chi sale dal capoluogo. L'insieme di queste strade, che ricalcano antichi sentieri, è percorsi sia dai proorietari agricoli sia da chi vuole passeggiare all'aria aperta senza "andare sul difficile".  Proseguendo (ampie vedute sulla valle e sul capoluogo di Challand S.A.), troviamo una altra diramazione sulla sinistra (sentiero n° 2) con l'indicazione "Bechaz ore 1.10". (bivio 3, ore 0.30 da Orbeillaz). Tale sentiero si collega con la via principale per le miniere di Bechaz che saliva da La Torretta e da accesso anche alla Edicola Votiva di Beriapian (Beriap), visibile dal basso, dal quale si ha una bella veduta panoramica sulla zona di Challand.

La strada a questo punto piega ad aggirare le pendici rocciose del versante orientale della Testa di Comagna - M. Obre, in una zona dove il canale stesso si insinua al di sotto delle rocce spioventi. Ci allontaniamo dal capoluogo e comincia a vedersi la parte della valle verso il Castello di Graines e la zona dei Laghi di Palasina (v. foto, waypoint panoramico, mt. 1119, a 5 minuti dal bivio3 e 0. 35 da Orbeillaz). Una staccionata protegge la strada. Poco più avanti incontriamo la già menzionata strada principale per le Miniere di Bechaz (freccia in legno "Bechaz Miniere") che sale dalla Loc. Torrettaz (di cui si intravedono le case fra gli alberi oltre al campeggio) dove erano situati gli stabilimenti per la lavorazione del minerale (ora c.d. "Sacra Famiglia"), waypoint bivio 4 (ore 0.10 dal punto panoramico, ore 0.45 da Orbeillaz). La strada prosegue dando una immagine diversa dei villaggi che siamo spesso abituati a vedere dalla strada statale ed avvicinandosi a quest'ultima che sale verso Arcesaz.

Arriviamo così in un punto ove è ben visibile l'abitato di Arcesaz fra gli alberi (siamo al confine con il comune di Brusson), ove una diramazione della strada porta verso la statale, in corrispondenza di un palo luce con una indicazione in giallo MTB8), waypoint bivio5, mt. 1159, ore 0.20 dal bivio4, ore 1.05 totali. Proseguiamo lungo il canale sino ad inoltrarci sotto gli alberi, lasciando sulla sinistra grosse pietraie alla base dalla testa di Comagna, sino ad un grosso masso su cui è dipinto un bollo rosso, intraversato sulla sterrata che termina poco dopo. Un sentiero evidente scende verso l'abitato di Arcesaz (bivio6, ore 0.10 da bivio5, ore 1.15 totali), mentre il percorso verso Brusson, fiancheggiante il canale, è meno evidente. Seguendo il percorso fra vecchi steccati in legno arriviamo ad una strada asfaltata (asfalto) che si inserisce fra le case, sino ad una fontana, poi piega sulla destra aggirando l'abitato sino a giungere sulla Strada Statale 506 della Valle d'Ayas in corrispondenza di un bar, poco più a valle dei due ponti sull'Evancon (waypoint 320, ore 0.10 dalla fine della sterrata, ore 1.25 totali).

RIENTRO

Stessa via, nello stesso tempo. E' preferibile non rientrare verso Challand lungo la strada statale, oltre che per il traffico, anche per non dover scendere a quota 1050 mt. e poi risalire, a meno che non si vogliano percorrere altre stradine collaterali come quella lungo il Ru Herbal od il sentiero che portava al Colle Tzecore che si ricollegano al percorso di andata (v. paragrafo successivo).

VARIANTI DI ACCESSO e SENTIERI MINORI - RU HERBAL (sent. 2-30-37-28, tracciato GPS n° 32)

Nell'ambito della sentieristica a carattere turistico (difficoltà T),  promossa a livello locale (dimenticando la bellezza ed il valore naturalistico-escursionistico delle vette e dei valloni sull'altro lato della valle, dove i sentieri sono abbandonati e spesso scomparsi), esiste una rete di sentieri minori e/o strade poderali in parte anche asfaltate (in prossimità dell'abitato) che si sviluppano sulle morbide pendici del M.Obre - Testa di Comagna che degradano verso le frazioni Quincod (capoluogo) e Pesan. Oltre alla strada del Ru d'Arlaz, già menzionata, avremo quindi una rete di percorsi che possono essere sfruttati per brevi passeggiate di allenamento o a carattere familiare con tanto di panchine per la sosta ed alcuni pannelli esplicativi e segnali.

Vie di accesso al Ru d'Arlaz, alternative a quella da Orbeillaz, sono quelle che da Pesan e Challand S.A. (capoluogo Quincod) portano al Ru Herbal, canale parallelo al Ru d'Arlaz più a valle. La prima si stacca (waypoint 327) poco dopo il piccolo parcheggio di recente realizzazione posto dietro al municipio (svoltare sx in corrispondenza di un bar-tabaccheria per Orbeillzaz- Colle Tzecore, waypoint Challand). E' la prima strada (asfaltata) che si incontra sulla destra e che sale ripida fra le case, un segnale su palina indica il n° 2, ed in circa 10 minuti (salendo) porta ad un bivio (bivio-pes), ove sono posti un pannello esplicativo delle montagne dell'altro versante ed il segnale ligneo "Ru Herbal". A destra si stacca una sterrata che segue il Ru Herbal (che corre, alternandosi a monte a a valle, a fianco essa) con belle vedute sulla valle e compie un'ampio tornante sino a salire ad incontrare la strada del Ru d'Arlaz in corrispondenza del bivio2 (circa 15-20 minuti).

Prima del tornante, invece, un tratto di sentiero lastricato di recente si stacca dalla sterrata del Ru Hebal appena dopo il bivio-pes e, salendo a sinistra, consente di abbreviare il percorso tagliando il tornante stesso (da waypoint sent-a a sent-b).

Dal tornante invece (segnavia n° 28) la sterrata segue in direzione nord il Ru Herbal sino ad una abitazione privata immersa nel bosco (in realtà la strada si trasfonma in sentiero poco prima) che dispone di una sua via di accesso dalla strada regionale e qua terminava sino a che nel 2013 è stato completato il collegamento con la poderale (e poi sentiero) 17 proveniente da La Torrettaz (fra la "Sacra Famiglia" ed il campeggio). Questo nuovo percorso comprende tre tratti al di sopra dello stesso ru che è stato coperto con un tavolato in legno (il primo proprio per aggirare la suddetta abitazione privata), tratti di sentiero abbastanza largo fuori e sotto il bosco ed un tratto, tra il primo ed il secondo tavolato, più disagevole dove occorre addirittura camminare sulla stessa sponda cementata del ru per circa 20 mt, essendo il terreno franoso e friabile. Il percorso di difficoltà T nella tratta iniziale raggiunge la difficoltà E nel suddetto tratto e si conclude presso il ponte della sterrata n° 17 sul Ru Herbal, poco sotto l'analogo sul Ru d'Arlaz. In corrispondenza del terzo tratto di tavolato sulla destra un sentierino consente di scendere a Maè. E' quindi possibile sfruttare questo nuovo sentiero sia per itinerari abbastanza facili ad anello, sia per variare il percorso da Challand-Quincod ad Arcesaz (ricollegandosi con la poderale del Ru d'Arlaz) sia per collegarsi a Maè senza dover salire sino al Ru d'Arlaz. Questa tratta richiede circa 30 minuti.

L'altra via di accesso parte a Pesan, all'inizio della frazione (svoltare a dx su strada asfaltata, waypoint S28, in quanto il sentiero è così numerato su un segnale giallo), in circa 15-20 minuti di percorso quasi pianeggiante ci porta di nuovo al bivio-pes, seguendo il Ru Herbal e ricongiungendosi al percorso precedente. In realtà la strada del Ru Herbal prosegue direzione Brusson dal mezzo del summenzionato tornante (waypoint bivio-herb).

Un'ultima via di accesso, come detto, parte da Pesan (waypoint Pesan) che si stacca dalla strada per il Colle Tzecore in fraz. Pesan, in corrispondenza di una piazzetta (salendo, sulla destra), dinanzi ad una via che scende fra le case della frazione sino all'antica cappella. Nella mappa di luglio 2012 questo tratto viene numerato come 37, sul terreno è indicatoc on 19 (si può presumere che sia numerato con entrambe le numerazioni, poichè ci si collega col 19 lungo la strada del ru d'Arlaz). Tale sentiero (asfaltato e reso carrozzabile, benchè ripido, nell'estate 2008 sino all'incrocio con la strada del Ru), porta in circa 5 minuti all'incrocio sent-pesan ove attraversa il Ru d'Arla e prosegue in altri 10 minuti sino ad intersecare la strada Orbeillaz - Colle Tzecore in Loc. Bochej (st-gbj, mt. 1210), é numerato con 37 nella nuova mappa di luglio 2012, mantiene il suo aspetto originale di bel sentiero fra prati e boschi. Oltre Bochej, il tracciato originale, attualmente non più battuto e nascosto dalla vegetazione, proseguiva salendo sino ad un secondo tornante della strada ove si biforcava, un ramo verso destra raggiungeva Arbaz divenendo così quello che ora è numerato come 19 mentre il ramo sinistro proseguiva ripido (nel 2014 è  poco evidente e la traccia a metà percorso scompare quasi completamente, ma è riportato nella mappa OpenStreetMap), sino ad intersecare in pochi minuti un canale (rivetta) che si collega al Bacino Idrico e (in circa 1 ora di ripida salita) un falsopiano, località Cogne, raggiungibile anche da Arbaz per mezzo di una poderale a mezzacosta (sent. 33), alla base della quota 1617.

Per completezza  e per consentire per quanto possibile un percorso che ricalca le vecchie vie, nel Tracciato n° 32 si riporta anche il breve tratto di sentiero che dalla chiesa di Challand S.A. (chd-ch) saliva verso Pesan ed interseca la strada per Pesan in corrispondenza del waypoint 329, tra le due strade summenzionate. Tale sentiero è stato risistemato nel 2010 poichè molto utilizzato nell'ambito della circolazione pedonale del paese e non ha attualmente numerazione.

N.B.:questo sito non utilizza cookies in nessun modo, per maggiori informazioni vedere la pagina Informativa cookies

*

Attenzione: questa pagina fa parte del sito www.msmountain.it. Se stai leggendo questa pagina, o parte del suo contenuto, in un altro sito, o se trovi la stessa pagina priva di questa dicitura, si tratta di una riproduzione non autorizzata il cui contenuto può anche differire dalla pagina originale. Eventualmente puoi segnalare la pagina sospetta al webmaster - (c) 2015 - www.msmountain.it - Tutti i diritti riservati, nessun contenuto di questa pagina può essere riprodotto senza autorizzazione. Per informazioni sul copyright vedi Nota del webmaster.

Galleria fotografica dell'escursione
Escursioni Gallerie fotografiche Rifugi e bivacchi Mappe schematiche

*

Avic Images Ayas Voyages Around my world Appunti e varie
Home Page