Escursione
EB11
Brusson - Salomon (mt. 1694)
- Extrepieraz
Valle di
Ayas

Tra le case di Salomon di mezzo (3 agosto 2010)

Tra le case di Salomon di mezzo (3 agosto 2010)



Ultimo aggiornamento della pagina: 22-06-2015

Partenza: Brusson, bivio per Estoul (mt. 1319)
Difficoltà: T (sino Salomon) / E
Periodo consigliato: maggio/ottobre
Segnavia: 2, poderale senza numerazione da Extrepieraz a Brusson
Dislivello: 375 mt da Brusson a Salomon di mezzo (mt. 1694), 305 in discesa da Salomon di mezzo a Extrepieraz (mt. 1389), 70 mt in discesa da Extrepieraz a Brusson
Tempi percorrenza: ore 1.30 da Brusson a Salomon di mezzo, ore 0.50 da Salomon di mezzo a Extrepieraz, ore 0.50 da Extrepieraz a Brusson (anello completo ore 3.10)
Acqua: Brusson, Porte (mt. 1502), Salomon di Sopra (mt. 1707), Salomon di mezzo (mt.1694), Cort (mt. 1604), Extrepieraz
Note: escursione di media montagna, che collega Brusson ad Extrepieraz sfruttando i pochi tratti di sentieri rimasti, tratti di sterrata e tratti di strada asfaltata, ottima come allenamento, nelle mezze stagioni, alla portata di tutti
Precauzioni particolari: nessuna
Equipaggiamento particolare: nessuno, consigliate comunque almeno scarpe da trekking leggero, bastoncini da nordic walking per chi utilizza questa tecnica (puntali in gomma per i tratti asfaltati)
Tracciato GPS: Tracciato n° 55 (in corsivo i riferimenti al tracciato GPS)
Immagine tracciato GPS: clicca qui
Mappa Open Street Map: OSM Mapnik


PREMESSA

Itinerario circolare che può essere percorso anche solo in parte, ad esempio per andare a piedi da Brusson a Vollon / Extrepieraz o viceversa sfruttando i tratti di sterrata a fianco la statale, oppure solo sino a Salomon o anche solo sino alla Fonte Ferruginosa (difficoltà T). Purtroppo gran parte del percorso si svolge su strade poderali sterrate e, da Brusson a Salomon, poderale ormai asfaltata sino poco prima del bivio Salomon di mezzo/di sopra nel 2015 (c'è da augurarsi che il bel villaggio di Salomon, diviso in tre gruppi di case, non passi da uno stato di abbandono e trascuratezza alla trasformazione in villaggio turistico esclusivo ma mantenga le sue caratteristiche di alpeggio di mezza montagna). L'escursione è adatta sia a persone poco esperte o con bambini, a chi voglia fare allenamento o quattro passi anche fuori stagione o, in inverno, salire con le ciaspole, oppure rilassare e sciogliere i muscoli, in caso di tempo incerto, in attesa di escursioni più impegnative. Il villaggio di Salomon, su una propaggine delle scoscese pareti del Corno Bussola, resta panoramico sul gomito della Valle d'Ayas sopra Brusson e Vollon ed è ben visibile dal basso (come del resto Cort) e dal Colle de Joux. La lunghezza topografica del percorso completo qua riportato è circa 8,5 Km.


ITINERARIO SINO A SALOMON (difficoltà T, sent. 2, tracciato GPS n° 55)

Viene dato come punto di partenza lo svincolo della statale della Valle d'Ayas a Brusson per La Croix - Estoul, ove vi è un piccolo parcheggio (strada1), in modo da chiedere l'anello senza dover risalire all'auto se lasciata più a monte. E' comunque possibile parcheggiare in prossimità dell'inizio del sentiero 2, oppure eventualmente presso il Laghetto di Brusson, dal quale passeremo al ritorno. Saliamo lungo la strada tralasciando una deviazione a sinistra (strada2) dalla quale eventualmente si può tornare se si scende verso Vollon dal sentiero 2B e poi per delle poderali evitando la statale (l'anello si accorcia notevolmente). Si prosegue lungo la strada sino ad un piccolo parcheggio sulla destra e poco dopo alla deviazione per Salomon - Fontana Ferruginosa, ovvero il sent. 2 che si presenta come una strada asfaltata fra case di recente costruzione (strada3, ore 0.15 dalla partenza). Lasciato alle spalle l'abitato si perviene rapidamente ad una "casetta" acquedotto (acquedot1) dove nel 2015 si trova una fpntanella asciutta e poi alla grande casa di Porte (mt. 1502, ore 0.20 dal bivio strada3, ore 0.35 totali) ove troviamo una fontana. Il percorso è quasi sempre soleggiato causa la vegetazione bassa e le zone a pascolo, oltre la Fontana Ferruginosa si entra nel bosco. Poco più avanti il panorama si apre verso valle (in particolare verso le Becche Torchè, Vlou e Mortens) e più in alto appariranno anche i Monti Glacier ed Avic oltre la sella del Colle de Joux.

Saliamo ancora e individuiamo il bivio per la fontana ferruginosa (bivio1, ore 0.05 da Porte, ore 0.40 totali), alla quale si giunge in pochi minuti seguendo una traccia nell'erba. La fonte (Fontfr) è costituita da una bassa vasca in legno ed un manufatto in cemento poco sopra dalla quale sgorga l'acqua ricca di contenuto ferroso (ore 0.10 dal bivio1, ore 0.50 totali) e costituisce già una meta di un breve percorso di tipo T. Non è necessario tornare sulla strada perché basta seguire la traccia del vecchio sentiero per poi ritrovarla poco sopra (strada4, ore 0.05 dalla fonte). Riprendiamo così a seguire la poderale, sempre asfaltata (nel 2005 era sterrata) sino ad un tornante ove sulla sinistra si stacca un altro tratto del vecchio sentiero (sent2, ore 0.10 da strada4, ore 1.05 totali). Seguiamo allora il vecchio sentiero che passa accanto ad un altro manufatto in calcestruzzo dell'acquedotto (acquedot2) e si ricollega più avanti alla poderale (strada5, ore 0.05 da strada4). Passato un tornante la strada da asfaltata ritorna sterrata (nel 2015) e, dopo un lungo rettilineo fuori dal bosco,  si biforca (bivio2, ore 0.05 da strada5, ore 1.15 totali), il ramo di sinistra, pressochè pianeggiante, raggiunge Salomon di mezzo (e da qua Salomon di sotto), il ramo destro in leggera salita, raggiunge Salomon di sopra e prosegue verso altri alpeggi sulle falde del Corno Bussola.

Volendo raggiungere Salomon di sopra si svolta a destra, passando in lontananza dietro ad alcune case isolate, con viste sul M. Zerbion, sino ad un bivio con fontana (bivio3) ove a sinistra si scende alle baite di Salomon di sopra (Salom1, ore 0.15 dal bivio2, ore 1.30 totali) e a destra si prosegue nel bosco (pista forestale). Un sentiero collega le case di Salomon di sopra a quelle di Salomon di mezzo (vedi foto) con steccato che ne individua l'imbocco ed il segnale su palina. Prosegundno invece a sinistra al bivio2, si raggiunge direttamente Salomon di mezzo (Salom2, ore 0.15 da bivio2, ore 1.30 totali).

Da Salomon di mezzo, passando fra le case, si può scendere a Salomon di sotto oppure portarsi seguendo una traccia sul fianco sinistro della casa isolatapiù a nord, su un promontorio esposto (segnale su palina che indica il punto panoramico). Recentemente (2014 ?) su questo promontorio sono stati realizzati un parapetto di sicurezza che delimita due aree ove sono stati posizionati un pannello con l'indicazione delle vette visibili ed un cannocchiale su piantana rotante (con rosa dei venti alla base) per l'osservazione del panorama (consiglio comunque di portarsi un binocolo proprio).

RIENTRO

Stessa via in circa 0.50-1 ora, oppure, come detto, è possibile scendere a Vollon (o tornare a Brusson per poderali svoltando a sx prima di entrare nell'abitato) per il sentiero 2B che parte a valle di Salomon di sotto, ma è un percorso poco battuto e spesso ingombro di rovi ed erbe.


PROLUNGAMENTO ESCURSIONE SINO A EXTREPIERAZ (difficoltà E, sent. 2, tracciato GPS n° 55)

Proseguendo sulla poderale che passa in mezzo alle case di Salomon di mezzo, si lasciano sulla destra alcuni prati sino a che la strada prende a scendere ripida (tralasciare a destra un'altra traccia che sale nel bosco) e diviene semiasfaltata, compie un ampio tornante e raggiunge in poco tempo le case di Cort (o Court), alpeggio che si affaccia verso Extrepieraz (Cort, ore 0.10 da Salomon di mezzo, ore 1.40 totali). Qua termina la poderale e riprende il vecchio sentiero, superate le case (a fianco ad una fontana), che inizia a scendere le bosco di abeti e larici, molto bello (ricorda alcuni tratti del sentiero per Resy o per l'Alpe Moulaz). Si prosegue la discesa sino ad un prato pianeggiante nel bosco, dal quale si scorge sulla destra il lontano colletto che precede il Corno Bussola (radura, ore 0.20 da Cort, ore 2.00 totali). Il sentiero ritorna ad essere una poderale, attraversa un guado (svoltare a sx secondo le indicazioni di sent. 2) e scende verso le case di Extrepieraz. La sterrata ritorna ad essere asfaltata, fra pascoli prima e case dopo divenendo poi la Ru Fornolle che fuoriesce sulla statale in un ampio curvone, nei pressi di un grande (e cadente) rascard, poco a monte dell'edicola (strada6, ore 0.20 dalla radura, 2.20 totali).

RIENTRO DA EXTRAPIERAZ

Per non percorrere tutta la strada statale sino a Brusson si possono sfruttare dei tratti di sterrata che la seguono parallela poco sotto, lungo le rive dell'Evancon. Una volta sulla strada asfaltata la si segue sino all'ingresso del villaggio vero Verres, eventualmente scendendo alla cappella (Extrap) e poi seguendo la via che parte dinanzi ad essa sino ad un sentierino che si stacca dalla strada poco prima di una edicola votiva posta sotto il ciglio destro della strada stessa (strada7). Questo sentiero porta in breve ad un ponte sull'Evancon (ponte1) ed ella sterrata che lo segue sul versante destro orografico (ossia guardando a valle). Oltrepassato il ponte si prosegue in direzione Brusson, lasciando sulla destra la palestra di arrampicata, sino ad un ponte che ci riporta sulla sponda sinistra (ponte2, ore 0.15 da Extrepieraz, ore 2.35 totali). Tralasciamo una successiva deviazione a sinistra che riporta sulla statale e ci teniamo sul ramo che segue il torrente sino ad un terzo ponticello in legno, (ponte3) su di un affluente oltre il quale una seconda deviazione a sinistra (bivio4, da trascurare) coi porterebbe sulla statale poco a valle del parcheggio del Bosco di Goin. Seguiamo nuovamente il ramo verso il torrente che, dopo alcuni saliscendi, scende più ripido con un paio di curve fuoriesce nel pianoro che precede l'abitato di Vollon. In questo tratto trascuriamo a destra un ponticello in legno che porta nel bosco (no waypoint) e proseguiamo sino ad un ponte più grande (sempre in legno, ad arco) a sinistra del quale una traccia erbosa porta a Vollon. Svoltiamo a destra sul ponte (ponte4, ore 0.20 dal ponte2, ore 2.55 totali) per tornare sul lato destro dell'Evancon ed evitare (come ha fatto il sottoscritto) che seguendo la traccia a sinistra ci troviamo poi in breve di nuovo sulla strada asfaltata (strada8 nel tracciato GPS), poco prima dell'Hotel du Foyer. Seguiamo così la strada sino ad un altro grande ponte (ponte5) ad arco (superato l'Hotel du Foyer) che ci riporta definitivamente sulla sponda sinistra dell'Evancon. Nuovamente sull'asfalto raggiungiamo così il grande parcheggio per camper presso il laghetto di Brusson, in corrispondenza di un bivio ed un altro ponte da trascurare a destra (strada9). Svoltiamo a sinistra nel parcheggio e, attraverso l'area ed il marciapiede pedonale sulla sponda est del lago, raggiungiamo le case e l'Hotel Laghetto, oltre il quale ci troviamo sulla statale (lato della strada del Colle de Joux) ed al punto di partenza (strada1, ore 0.15 dal ponte4, ore 3.10 totali).

N.B.:questo sito non utilizza cookies in nessun modo, per maggiori informazioni vedere la pagina Informativa cookies

*

Attenzione: questa pagina fa parte del sito www.msmountain.it. Se stai leggendo questa pagina, o parte del suo contenuto, in un altro sito, o se trovi la stessa pagina priva di questa dicitura, si tratta di una riproduzione non autorizzata il cui contenuto può anche differire dalla pagina originale. Eventualmente puoi segnalare la pagina sospetta al webmaster - (c) 2015 - www.msmountain.it - Tutti i diritti riservati, nessun contenuto di questa pagina può essere riprodotto senza autorizzazione. Per informazioni sul copyright vedi Nota del webmaster.

Galleria fotografica dell'escursione
Escursioni Gallerie fotografiche Rifugi e bivacchi Mappe schematiche

*

Avic Images Ayas Voyages Around my world Appunti e varie
Home Page