Escursione
EVA13
Santuario di Clavalité (mt. 2535)
Colle di Nana da Chamois
(mt. 2775)
Valtournenche

Arrivo al Colle di Nana da Chamois (8 agosto 2010)

Arrivo al Colle di Nana da Chamois (8 agosto 2010)



Ultimo aggiornamento della pagina: 10-08-2010

Partenza: Chamois (mt. 1812)
Difficoltà: E
Periodo consigliato: metà giugno/metà settembre
Dislivello: mt 723 da Chamois al Santuario di Clavalité, mt. 240 dal santuario al Colle di Nana, mt. 963 da Chamois al Colle di Nana
Segnavia: 1-107-Alta Via 1
Tempi percorrenza: da Chamois al santuario ore 2.10, dal santuario al Colle di Nana ore 1.20, totale da Chamois al Colle di Nana ore 3.30, discesa dal Colle di Nana a Chamois ore 2.05
Acqua: Chamois, Lago di Lod
Note: escursione facile, quasi "turistica" sino al santuario, che permette anche di collegare la Valtournenche alla Valle d'Ayas attraverso il Colle di Nana ed il percorso dell'Alta Via1. Fornisce l'accesso dalla Valtournenche alle cime della zona del Grand Tournalin..
Precauzioni particolari: nessuna.
Equipaggiamento particolare: nessuno, utili i bastoncini da trekking o nordic walking (tratti di pendenza modesta), portarsi acqua.
Tracciato GPS: tracciato 56 (traversata Chamois-Colle di Nana-Saint Jacques). In corsivo nel testo i riferimenti ai waypoint del tracciato GPS.
Immagine tracciato GPS: parte1, parte2
Mappa Open Street Map: OSM Mapnik




PREMESSA

Escursione facile, che non presenta particolari problemi sino al Santuario di Clavalité a parte tratti un po' ripidi e lungo le piste da sci per cui su terra, ancor meno dopo il santuario poiché ci si trova su un percorso quasi interamente a mezzacosta con modeste pendenze e viste sul vallone sottostante, l'ultimo tratto è un bel valloncello pietroso ma non presenta difficoltà. Dal Colle di Nana è possibile l'accesso alle cime della zona, ossia Becca Trecare, Falconetta (via nord), Petit e Grand Tournalin oltre che la discesa al Rifugio Grand Tournalin ed eventualmente a Saint Jacques in Valle d'Ayas. E' inoltre possibile il collegamento con Cheneil attraverso un sentiero che parte dalla cresta, poco a monte del santuario ed il più battuto sentiero dell'Alta Via 1 che si stacca dal percorso poco prima del Colle di Nana, a monte della Point de Falinière. E' consigliato portarsi una adeguata acqua perché nella zona, oltre al Lago di Lod, non vi sono fontane troveremo pochissimi ruscelli, neppure sul versante di Ayas sino al rifugio.

ITINERARIO (Sent. 107-1-AV1, tracciato GPS n° 56)

Viene data come partenza il centro cittadino di Chamois, raggiungibile in funivia da Buisson, è comunque possibile salire a Chamois in circa 2 ore con il ripido e panoramico sentiero n° 2 ed un dislivello di 712 mt da superare. Dalla piazzetta di fronte alla chiesa (Chamois, mt. 1812) ci si porta verso il centro del paese dove parte il sentiero 1 per il Lago di Lod vero e proprio (oltre la partenza della seggiovia). In alternativa (vedi tracciato GPS n° 56) si può salire subito dalla piazzetta della chiesa, per un ripido sentierino che passa a destra dell'albergo che domina la piazzetta stessa e poi fra le case raggiunge un percorso pedonale (nell'agosto 2008 in fase di sistemazione), waypoint pod1, poi si piega a destra per raggiungere il percorso che sale da centro paese (bivio1, pochi minuti dalla partenza). Le indicazioni qua sono un po' incerte, occorre comunque seguire la traccia che sale per la massima pendenza senza perdersi nelle diramazioni laterali. Si passa un secondo bivio (bivio2), poi un terzo (bivio3) dove svoltiamo a sx lasciano la poderale sulla destra, dal quale la traccia sale decisa fra i prati passando a fianco le ultime case. A circa 10 minuti dalla partenza sfioriamo la strada poderale in un altro bivio (bivio4) dove a sinistra si stacca anche una strada inerbata. Noi proseguiamo diritti seguendo il sentiero fra muretti (molto bello e un po' ripido) per poi intersecare nuovamente la sterrata, che compie due tornanti, un paio di volte (pod.2 , ore 0.10 dal bivio4, ore 0.20 totali). Lasciata la poderale, il sentiero piega un poco verso destra passando sotto la seggiovia e sotto dei muretti in pietra. Si arriva così al Lago di Lod, dove arriva anche la sterrata (Lglod, ore 010 da pod2, ore 0.30 da Chamois).

Sulla destra vediamo la partenza della prima tratta della seggiovia di Fontana Fredda. Poco dopo la poderale si biforca (pod3, ore 0.05 dal Lago di Lod, ore 0.35 totali). Il ramo destro è il sentiero 1 originario che arriva al santuario di Clavalité dal basso (eventualmente si può percorrere nel rientro). Svoltiamo a sinistra seguendo la freccia che indica il sentiero 107 e saliamo seguendo il tracciato dei piloni, con belle viste sul lago. Dopo pochi minuti si fuoriesce sulla pista/poderale che ricalca comunque il tracciato del sentiero 107, abbastanza ripida (la visuale sulla valle si amplia notevolmente. La si segue sino a dove curva decisamente a destra e diviene quasi pianeggiante (bivio5, ore 0.25 da pod2, ore 0.55 totali). Sulla sinistra prosegue il sentiero 107 che ignoriamo (a meno di non volere salire la Pointe Fontana Fredda). Si segue il percorso della pista/poderale in falsopiano sino ad un tratto quasi pianeggiante ove termina la prima tratta della seggiovia di Fontana Fredda. La stazione dove parte la seconda tratta è situata sulla destra, un po' più bassa.

Poco dopo la stazione di arrivo della prima stratta la sterrata si biforca (bivio6, ore 0.10 dal bivio5, ore 1.05 totali). Prendiamo il ramo di destra che prende a salire, aggirando alcune collinette e poi piegando decisamente a sinistra sino ad intersecarsi con altre diramazioni delle piste. Il Santuario divenuto visibile, scompare poi dietro le propaggini della cresta che lo collega al Colle di Fontana Fredda. A metà salita un'altra biforcazione (bivio7, ore 0.25 dal bivio6, ore 1.30 totali), seguiamo la strada che sale a sinistra, diretta verso il colle, ignorando la diramazione di destra (reti). Proseguiamo a salire con alcuni ripidi tornanti sino a fuoriuscire sull'ampio Colle Fontana Fredda dal quale si ha una bella vista sulla Comba di Cheneil (nascosto alla vista, è situato poco sotto una chiesetta visibile in basso al limite della pineta), a fianco la Pointe du Fontana Fredda e a fianco un piccolo promontorio che spezza la cresta che ci collega al Santuario (risalibile per cresta volendo). Siamo a 2478 mt da GPS (Colftf, ore 0.25 da bivio7, ore 1.55 totali).

Nota: al colle Fontana Fredda NON vi sono fontane per approvvigionarsi d'acqua, né ve ne sono presso il santuario.

Per raggiungere il santuario seguiamo la sterrata che passa a sud del piccolo promontorio, raggiungendo prima la stazione di arrivo della seconda tratta della Funivia Fontana Fredda (ultima_fun) da dove si ha una bella vista verso il Cervino (non più visibile salendo al colle a meno di non salire sulla cresta fra la Trecare e la Point de Faliniére, ovvero al Col de Faliniére lungo il sentiero dell'alta Via 1) e poco dopo al piccolo Santuario di Clavalité (Stclav, ore 015 dal Colle Fontana Fredda, ore 2.10 totali da Chamois).

PROLUNGAMENTO SINO AL COLLE DI NANA

Oltrepassato il santuario, il sentiero prosegue attraversando un avvallamento per poi proseguire alternando tratti in leggera salita con altri addirittura in discesa. Superate alcune propaggini della Point de Faliniére, ci si trova ad aggirarla alla base e si perviene ad un lungo falsopiano, con tratti in leggera discesa, verso una piccola conca nella quale si trova un laghetto di forma circolare, ben visibile dalla sommità della Falconetta (Lago1 mt. 2578, ore 0.25 dal santuario, ore 2.35 totali). Dopo il laghetto si riprende a salire, superando alcune balze ed aggirando sulla destra una collinetta. Ci si trova così verso l'anfiteatro terminale del vallone di Chamois, il sentiero compie una curva a sinistra, le tracce si perdono un poco (probabilmente una traccia più marcata supera la collinetta sulla sinistra, ossia a nord) ma vi sono piccoli ometti e segni , in ogni caso il sentiero è visibile più in alto. Lo si ritrova in traccia, ore 0.15 dal lago 1, ore 2.50 da Chamois.

Ora ben visibile si prosegue innalzandosi, sino ad un altro falsopiano dove si interseca l'evidente diramazione che sulla sinistra porta al Colle de Faliniére (tra la Trecare e l'omonima punta) ovvero al sentiero Alta Via 1 che scende a Cheneil (bivio 8, ore 0.10 da traccia, ore 3.00 totali). Ancora a mezzacosta raggiungiamo un secondo laghetto, di forma allungata (lago2) e poco dopo hanno termine i prati presso un grosso masso fiancheggiante il sentiero. E' l'inizio del tratto finale (iniziosali, ore 0.10 dal bivio8, ore 3.10 totali). Il sentiero diviene una traccia fra grossi massi e prende a salire più ripido incuneandosi nel valloncello che precede il colle ben visibile, tra le propaggini della Becca Trecare a sinistra e della Falconetta a destra. Si raggiunge il colle dopo aver superato a sinistra un piccolo bivio che si collega al sentiero della Becca Trecare (bivio9). Il Colle di Nana (colnan, ore 0.20 da iniziosali, ore 3.30 da Chamois) è evidenziato dal pilastrino tipico dei valichi dell'Alta Via. Dal colle partono le tracce per la Becca Trecare (a sinistra guardando verso Ayas), Falconetta sentiero nord (a destra) e poco più sotto per il Petit ed il Grand Tournalin (bivio10). Scendendo un poco verso Ayas divengono visibili anche il vallone ed il Rifugio del Grand Tournalin.

RIENTRO

Stessa via in circa ore 2.10 dal Colle di Nana a Chamois (circa 1.30 dal santuario a Chamois), eventualmente percorrendo i tratti del sentiero 1 dal santuario al Lago di Lod anziché i tratti del sentiero 107 e delle piste da sci (segnale su palina di fronte al santuario stesso). E' inoltre possibile scendere a Saint Jacques in Valle d'Ayas in circa ore 3-3.10. Per la discesa a Saint Jacques, attraverso il Vallone del Tournalin vedere le escursioni EA09 - Colle di Nana da Ayas - Becca Trecare e EA08 - Rifugio Grand Tournalin. La lunghezza della traversata da Chamois a Saint Jacques attraverso il Colle di Nana è circa 14 Km.

N.B.:questo sito non utilizza cookies in nessun modo, per maggiori informazioni vedere la pagina Informativa cookies

*

Attenzione: questa pagina fa parte del sito www.msmountain.it. Se stai leggendo questa pagina, o parte del suo contenuto, in un altro sito, o se trovi la stessa pagina priva di questa dicitura, si tratta di una riproduzione non autorizzata il cui contenuto può anche differire dalla pagina originale. Eventualmente puoi segnalare la pagina sospetta al webmaster - (c) 2015 - www.msmountain.it - Tutti i diritti riservati, nessun contenuto di questa pagina può essere riprodotto senza autorizzazione. Per informazioni sul copyright vedi Nota del webmaster.

Galleria fotografica dell'escursione
Escursioni Gallerie fotografiche Rifugi e bivacchi Mappe schematiche

*

Avic Images Ayas Voyages Around my world Appunti e varie
Home Page